Sicurezza Informatica nel 2019: quali sono le previsioni?

Gli esperti di Kaspersky Lab, azienda specializzata nella produzione di software progettati per la sicurezza informatica, basandosi sulle conoscenze acquisite nel corso dello scorso anno, hanno elaborato delle previsioni annuali per l’anno 2019.

redatto da Aryon Solutions | Cyber Security | 10-12-2018

Sicurezza Informatica nel 2019: quali sono le previsioni?

Gli esperti di Kaspersky Lab, azienda specializzata nella produzione di software progettati per la sicurezza informatica, basandosi sulle conoscenze acquisite nel corso dello scorso anno, hanno elaborato delle  previsioni annuali per l’anno 2019. 

Queste sono state sviluppate grazie ai servizi di threat intelligence di Kaspersky Lab attivi in tutto il mondo. Operazioni diverse e molto sofisticate sono state scoperte dalla cybersecurity: gli autori delle minacce cercheranno di rimanere nascosti e di muoversi in modo da evitare un’eccessiva visibilità, rendendo molto complesso il loro rilevamento.

Nuovi pericoli per il 2019

Un probabile scenario vede lo sviluppo di una serie di strumenti specializzati che prenderanno di mira le vittime in modo diretto, compromettendo gli hardware di rete. 

Quali le minacce mirate per il nuovo anno?

Nel mondo degli attacchi APT compariranno nuovi gruppi di cybercriminali: entreranno in gioco nuove realtà, ad oggi ci sono centinaia di strumenti disponibili e molto efficaci insieme a tanti tipi di framework pubblici e a disposizione di tutti. In Asia Sudorientale e Medio Oriente questi nuovi gruppi diventeranno sempre più presenti. 

Gli attacchi alla supply chain non avranno fine: questo tipo di minaccia ha portato a riflettere sul numero di provider con cui si lavora e sul livello della loro sicurezza. Anche nel 2019 la supply chain rappresenterà uno strumento di infezione determinante. 

Le botnet del mondo IoT cresceranno a ritmi serrati: le botnet di interconnessione tra i dispositivi stanno diventando sempre più potenti e, nelle mani sbagliate, possono rivelarsi incredibilmente pericolose.

L’attività dei malware mobile resta stabile: non ci sarà alcuna grande epidemia da malware per il mondo mobile ma avremo lo sviluppo costante di nuovi metodi per ottenere l’accesso ai dispositivi delle vittime da parte dei cybercriminali. 

Le prese di posizione pubbliche influenzeranno il settore cybersecurity: le indagini condotte su recenti attacchi di rilievo – ricordiamo quello al Sony Entertainment Network o quello rivolto al Democratic National Committee – hanno portato le questioni giuridiche legate alla sicurezza informatica ad un nuovo livello di attenzione. 

Il fenomeno dello spear-phishing sarà sempre più dominante: i dati che sono stati rubati agli utenti dai vari attacchi ai social media sono già sul mercato disponibili per essere acquistati. Queste perdite potrebbero portare gli agressori a migliorare il tasso di successo di questo strumento d’infezione. 

Fonte: http://www.datamanager.it/2018/11/sicurezza-previsioni-2019-cyberattacchi-sempre-piu-devastanti-e-campagne-difficili-da-rilevare/