Mondiali 2018: hot-spot WiFi a rischio sicurezza nelle città che ospitano le partite

Cybersecurity a rischio in molte cittadine

redatto da Aryon Solutions | Cyber Security | 05-07-2018

L'allarme: molti degli access point wireless presenti nelle città che tra meno di due settimane ospiteranno i mondiali di calcio di Russia 2018 non dispongono degli algoritmi di crittografia e autenticazione fondamentali per garantire la sicurezza delle reti WiFi. Secondo lo studio, che ha interessato gli hot-spot pubblici di 11 città dove si terrà la Coppa del Mondo Fifa 2018, più del 20% dei servizi di connessione presenta criticità per la cybersecurity.

Le città prese in esame sono Saransk, Samara, Nizhny Novgorod, Kazan, Volgograd, Mosca, Ekaterinburg, Sochi, Rostov, Kaliningrad e San Pietroburgo; tra queste, il podio delle reti inaffidabili è guidato da San Pietroburgo (con il 37% di reti aperte), seguito da Kaliningrad (35%) e Rostov (32%), mentre le località relativamente più sicure sono città piccole come Saransk e Samara (rispettivamente 10% e 17% degli spot WiFi aperti).

In queste cittadine, la maggior parte delle reti WiFi pubbliche utilizza protocolli considerati tra i più sicuri per la crittografia del traffico, i WPA/WPA2, i quali tuttavia non sono immuni da attacchi di forza bruta, a dizionario e di reinstallazione delle chiavi. A rischio, ancora una volta, i dati degli utenti: agli hacker basterebbe appostarsi nei pressi degli hot-spot lasciati indifesi per intercettare il traffico internet e le informazioni sensibili.


Fonti  https://mobile.hdblog.it