Cybersecurity: le previsioni del prossimo decennio

Abbiamo analizzato, nello scorso capitolo, l’ultimo trentennio in ambito cybersecurity. Ma cosa ci riserva il futuro? Prevedere il prossimo trentennio sarebbe difficile, ma possiamo focalizzarci sul prossimo decennio, analizzando prima due casi storici relativi all’ultimo biennio: Equifax e Marriot.

redatto da Aryon Solutions | Cyber Security | 22-01-2019

Abbiamo analizzato, nello scorso capitolo, l’ultimo trentennio in ambito cybersecurity. Ma cosa ci riserva il futuro? Prevedere il prossimo trentennio sarebbe difficile, ma possiamo focalizzarci sul prossimo decennio, analizzando prima due casi storici relativi all’ultimo biennio: Equifax e Marriot.

Durante il corso del 2018 vi è stato un cambiamento di tendenze: 

Agosto 2017: l’anno del caso Equifax. La società americana di controllo di carte di credito, Equifax, ha subito una violazione che ha comportato il furto di dati personali di 143 milioni di clienti. Tale caso, è stato definito il maggiore disastro informatico di sempre. Il costo dell’attacco è stato pari a 275 milioni di dollari, come affermato da Larry Ponemon. 

Dicembre 2018: caso Marriot. Il gruppo alberghiero Marriot ha subito una violazione di dati superiori ai 320 milioni di clienti. Quali informazioni sono state violate? Carte di credito, nominativi, email, indirizzi. La violazione ha riguardato circa 327 milioni di clienti, di tutte le nazionalità. 

Il secondo caso riguarda molti più utenti ed è palesemente un furto di maggiori dimensioni. Ma l’impatto mediatico del primo è stato di gran lunga più incisivo rispetto al caso Marriott, vissuto con un maggior spirito di rassegnazione.  È proprio l’accettazione la problematica principale di questo andamento. Non dovrebbe essere “accettabile” un atto simile e, purtroppo, tale clima di rassegnazione è diffuso anche in Italia. 

Un esempio pratico? L’attacco alla posta elettronica certificata gestita da TIM: caso molto grave ma di cui si è parlato esclusivamente per tre giorni. Le vittime sono state soggetti sia pubblici che privati. 

Come procedere nel prossimo decennio? 

Sicuramente bisognerà effettuare un’opera di sensibilizzazione alle priorità, alle procedure e alla tecnologia. Questa sensibilizzazione potrà avvenire grazie all’industria 4.0 e a tutte le infrastrutture che danno effettiva importanza a tali problematiche senza sottovalutarne i rischi. 

Se la sicurezza informatica della tua azienda ti preoccupa, ricorda che puoi sempre affidarti ad Aryon Solutions


Fonte:

https://www.agendadigitale.eu/sicurezza/trentanni-di-insicurezza-digitale-1988-2018-che-ci-riserva-il-prossimo-decennio/